Allarme rientrato per i Celtics: Robert Williams si era "solo" addormentato

Il 23/06/2018 alle 15:02Aggiornato Il 23/06/2018 alle 15:05

  • 0
  • 0

Il rookie di Boston, appena scelto al Draft NBA, si è completamente scordato di avere una conference call con la sua nuova squadra. Dopo il panico iniziale, le parti hanno spiegato che c'è stato un problema di comunicazione.

Non è iniziata proprio nel migliore dei modi la carriera di Robert Williams da giocatore dei Boston Celtics. Infatti, il centro dall'università di Texas A&M, scelto al primo giro col numero 27 del Draft NBA, si è completamente dimenticato di avere una conference call con la dirigenza dei Celtics per presentarlo alla stampa e già si era diffuso il panico. Allarme rientrato dopo circa un'ora: Boston ha spiegato che si è trattato di un problema di comunicazione tra le parti, la realtà è che il giocatore si è addormentato e non ha risposto alle chiamate...

Robert Williams, potente e atletico centro di 207 centimetri con un gioco simile a quello di DeAndre Jordan e Clint Capela, non ha partecipato alla cerimonia del Draft a New York, preferendo restare con la famiglia in Louisiana. Le sue quotazioni erano molto alte, si parlava di una chiamata tra la 13 e la 18, poi però le sue chance sono crollate ed è finito alla 27 dove i Celtics hanno deciso di scommettere e chiamarlo. Questo non gli ha impedito di festeggiare e fare le ore piccole, motivo per cui il giorno dopo si sarebbe addormentato e di conseguenza avrebbe saltato la conference call.

Del Nasce Il Spontaneo Comitato Favore A Collemeto Centro HIWDeE2Y9

"Appena dopo il Draft, sono corso a casa di mia zia e sono andato a dormire perché ero stanchissimo dopo tutto quello che era successo. Quando mi sono svegliato – o meglio, quando mia sorella mi ha svegliato – mi ha detto: 'Ehi, hai una conference call da fare!'", ha raccontato Williams che si è scusato con la stampa dicendo di aver avuto la prima "buona notte di sonno dopo due giorni molto impegnativi". Il ragazzone della Louisiana dovrà migliorare tanto dal punto di vista della concentrazione e dell'etica del lavoro, e Boston sembra l'ambiente ideale per correggere queste sue lacune.

Video - Voleva suonare la tromba, ma sarà la prima scelta al draft: la strana storia di DeAndre Ayton

01:23
0Leggi e commenta
Powered by LivefyreDel Nasce Il Spontaneo Comitato Favore A Collemeto Centro HIWDeE2Y9
0Leggi e commenta
 
  • 0
  • 0
  • 0
Sponsored content
Scelti per voi